Bistrot dell'Ulivo 2015, l'attestato di stima a Eros Mammoliti

- Il vignaiolo cerianasco ha recuperato e coltivato l'antico vitigno del Moscatello di Taggia. Appuntamento a Badalucco sabato 11 luglio. Attese come sempre straordinarie personalità del mondo della cultura e dello spettacolo.

Mancano ormai solo due settimane al Bistrot dell'Ulivo. La prestigiosa manifestazione organizzata da Rossella e Franco Boeri Roi che ogni anno riunisce a Badalucco straordinarie personalità del mondo della cultura e dello spettacolo per discutere di agricoltura in valle è infatti in programma sabato 11 luglio, alle ore 18:00, in Regione Ortai. Come sempre, al termine del dibattito animato da Antonio Silva, presentatore del Premio Tenco, verrà consegnato un attestato di stima ad un agricoltore: quest'anno la scelta è caduta su Eros Mammoliti che con l'aiuto della moglie Patrizia Peotta ha lavorato in collaborazione con l'Università di Torino per recuperare e coltivare, con molta fatica e coraggio, l'antico vitigno del Moscatello di Taggia, trasformandolo in un prodotto finito che arricchisce la mappa dei vini liguri.

Molte le personalità attese, amici dell'instancabile coppia Boeri-Roi: da Carlin Petrini, fondatore di Slow Food, a Mauro Pagani, polistrumentista, compositore e produttore discografico; da Oscar Farinetti imprenditore a Sergio Staino fumettista e regista, e poi Gianmaria Testa cantautore, Michele Serra giornalista e autore, Claudio Burlando politico, Pietro Galeotti autore, Gigi Garanzini giornalista, Giovanna Zucconi giornalista, Stefano Boeri architetto, Walter Vacchino imprenditore, Stefano Senardi discografico, Maurizio Di Maggio disc jockey e conduttore, Roberto Coggiola fotografo, e molti altri.

L'illustrazione che promuove il Bistrot dell'Ulivo 2015 è stata realizzata da Ellekappa (Laura Pellegrini, Roma, 1955), vignettista e fumettista, autrice di satira politica e di costume, diventata nel tempo una delle principali fustigatrici delle grossolanità, dei luoghi comuni, delle meschinità e degli interessi illegittimi della politica e della società italiana. Le sue vignette sono solitamente in bianco e nero e non contengono elementi sullo sfondo, concentrando l'attenzione del lettore unicamente sui personaggi centrali. Nella maggior parte dei casi vi sono due donne, spesso con in mano un quotidiano, oppure davanti a un televisore. Il tratto di Ellekappa è inconfondibile: i personaggi sono marcatamente pasciuti e curvilinei, con occhi sporgenti, nasi appuntiti e menti pronunciati. Per il Bistrot dell'Ulivo 2015 Ellekappa ha disegnato l'abbraccio sensuale tra due ulivi fustigati dal vento.